OLI ESSENZIALI PURI AL 100% Tutti i nostri oli essenziali sono puri 100% provenienti da zone specifiche di coltivazione. Vengono sottoposti a continui esami per garantirne la qualità: analisi dei componenti dalle campionature delle diverse annate ed esami gascromatografici. Per le loro alte caratteristiche di qualità sono inquadrati secondo il decreto legge 107/92 e quindi classificati come aromi per alimenti. Non contengono sostanze sintetiche. Avvertenze: gli oli essenziali sono sostanze concentrate, non vanno utilizzati puri ma diluiti, evitando il contatto con occhi e mucose, sono da tenere in luogo fresco e lontano dalla portata dei bambini. I prodotti di FLORA nascono da una scelta di vita basata su materie prime di qualità biologiche, biodinamiche ed erbe spontanee adatti ad un uso quotidiano per le più comuni esigenze per il benessere di tutta la famiglia. L’uso di ingredienti da agricoltura biologica e biodinamica sviluppa produzioni di qualità con sistemi ecocompatibili, senza uso di pesticidi e sostanze chimiche che danneggiano l’ambiente, gli animali e l’essere umano. Per questo che il nome FLORA è una garanzia ormai da 20 anni di qualità e di prodotti 100% naturali. Fra i prodotti FLORA trovate oli essenziali Primavera di qualità biologiche e Demeter, prodotti antizanzare naturali, cosmesi bio eco certificati da AIAB per i trattamenti viso e corpo, bio infusi e tè e molti altri. I nostri prodotti: Manuka oil OLIO ESSENZIALE LEPTOSPERMUM SCOPARIUM 5ml Tea Tree Oil Puro 100% 30 ml                             Tea Tree Oil Puro 100% 10 ml  Abete rosso 10 ml  Amyris, CONV 10ml    Arancio Amaro 10 ml  Arancio dolce BIO 10 ml  Bergamotto BIO 10 ml   Canfora 10 ml   Citronella BIO 10 ml   Cumino semi, BIO 5ml   Eucalipto (cineol 85%), BIO 10 ml Garofano foglie, CONV 10ml Geranio […]

Oli essenziali puri al 100 %



Il metodo ACMOS ha come obbiettivo di permettere al corpo di riprendere il controllo dei suoi circuiti energetici e di ristabilire sufficienti armonie, affinché ritrovi la sua straordinaria capacità di autogestione e questo, sin dal primo bilancio. Esso mette in opera un protocollo rigoroso di investigazione e si avvale continuamente della misura scientifica, effettuata per mezzo di un’apparecchiatura estremamente sofisticata, frutto dei lunghi anni di ricerca e di messa a punto. Medici e specialisti di tutto il mondo hanno collaborato a questi lavori. Il metodo ACMOS (Analisi delle Compatibilità delle Materie sull’Organismo e loro Sinergia) si occupa anche della verifica della compatibilità del dosaggio e della posologia delle cure impiegate. Di conseguenza, apporta un aiuto prezioso ai professionisti della salute e della rimessa in forma nel rilascio della loro diagnosi, ma anche nella precisione e personalizzazione dei trattamenti. Il metodo ACMOS risponde agli imperativi dell’ equilibrio individuale e offre uno schema unico per ognuno. In effetti, le stesse manifestazioni possono avere delle cause profonde molto differenti da un individuo all’altro, legati all’eredità, alla vita intra-uterina, ai differenti stati fisici e psichici nel corso della vita. I sintomi di una malattia possono riflettere un disequilibrio profondamente radicato nell’organismo. Essi costituiscono delle manifestazioni di superficie che devono essere percepite come degli allarmi che richiedono la vigilanza. Così, conviene non lasciarsi ingannare da questi segni, cercando magari di cancellarli con un trattamento sintomatico. L’interesse maggiore del metodo ACMOS risiede nel fatto che si impiega a cercare in profondità (fino ai fattori ereditari) la vera origine dei disturbi di cui soffriamo. I sintomi non sono che delle manifestazioni esteriori destinati a liberare le tensioni. Con la realizzazione di un equilibrio energetico globale trattando la catena causale, esso apporta un sollievo reale e duraturo. Il metodo ACMOS si basa sulla misura e l’analisi dei differenti […]

ACMOS e animali



Fa che il cibo sia la sua medicina Non è difficile far star bene i propri beniamini, senza fare guerre di religione fra i fautori delle varie diete, perché, se ben formulate e prodotte seriamente, anche le diete industriali possono garantire un ottimo livello di salute. Basta scegliere aziende serie e guardare bene le loro formulazioni. Buona dieta a tutti! Scegliere prodotti FORZA10 BIO significa acquistare alimenti biologici sicuri, certificati e controllati direttamente dal Ministero attraverso gli enti di controllo autorizzati. Vuol dire scegliere il meglio ovvero un cibo di qualità, ottenuto senza sostanze chimiche di sintesi, senza OGM, radiazioni e inutili additivi, prodotto soltanto con materie prime accuratamente selezionate e certificate al fine di garantire un’alimentazione sana, equilibrata e completa e soprattutto esente dai dannosi residui dei farmaci, quali l’ossitetraciclina*, utilizzata frequentemente nell’allevamento intensivo. Questa linea innovativa permette ai cani e gatti di raggiungere e mantenere nel tempo lo stato di benessere attraverso l’assunzione con la dieta di nutrienti di alta qualità, selezionati con accorgimenti specifici. Di rilievo ad esempio l’utilizzo delle alghe bio, vera e propria fonte di salute in grado di garantire un ottimo apporto di elementi nutritivi mantenendo l’animale in perfetta forma fisica. Lo stabilimento di produzione, tecnologicamente molto avanzato, ha ottenuto la certificazione per la produzione di alimenti biologici: è certificato dall’ente di sorveglianza CCPB srl, un organismo che deriva la propria attività ed esperienza dal Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici Soc. Coop. fondato nel 1988. In qualità di esperto in patologie di origine alimentare, ho dedicato quarant’anni della mia vita per scoprire e curare le vere cause di moltissime patologie infiammatorie, croniche e autoimmuni che colpiscono i nostri pets. Il mio “branco” di fidi collaboratori si è allargato negli anni trasformandosi nel “Centro Ricerca e Sviluppo SANYpet”, un laboratorio all’avanguardia che ha […]

Forza 10 BIO



Gli approfonditi studi che vengono condotti in tutto il mondo, in particolare Giappone, Germania, Usa, Cina hanno evidenziato il fondamentale ruolo che i funghi medicinali hanno per la medicina e questa branca della fitoterapia ha ormai una suo ben definito ambito di applicazioni che vanno dalla modulazione del sistema immunitario all’azione prebiotica e antiossidante, dalla protezione dell’apparato cardiovascolare al controllo del diabete e all’attività antitumorale. Numerose ricerche moderne, hanno convalidato molte delle antiche osservazioni, risalenti addirittura alla preistoria. Mico-immunonutrizione oncologica per il cane e il gatto Dott Alessandro Prota (medico veterinario) Molti fattori influiscono sullo sviluppo dei tumori nel cane e nel gatto e non sempre sono presi seriamente in considerazione tra questi vi sono: – gli effetti da sostanze tossiche presenti nell’ambiente – gli additivi contenuti negli alimenti – il sovraccarico degli organi emuntori – lo squilibrio delle funzioni immunitarie – lo stress – conflitti psichici. Le conseguenze dell’inquinamento ambientale, l’utilizzo di pesticidi così come di additivi nell’industria alimentare, non devono essere sottovalutate. Il problema, infatti, sta nel quotidiano, anche se solo in piccole quantità, assunzione di sostanze nocive attraverso l’alimentazione, l’acqua che beviamo e l’aria che si respira. Tali sostanze, col tempo sovraccaricano gli organi emuntori: fegato, stomaco e intestino, reni, sistema linfatico e polmoni. Questo crea nell’organismo un ambiente favorevole allo sviluppo di una forma tumorale in grado di progredire grazie anche al derivante squilibrio del sistema immunitario che non riconosce e distrugge in tempo le cellule cancerogene. Non solo inizialmente bensì anche durante la malattia, le tossine svolgono un ruolo fondamentale. La malattia stessa così come i tratta menti di radio o chemioterapia determinano la formazione di sostanze tossiche che affaticano gli organi adibiti ai processi di detossificazione, in particolare fegato e reni, con peggioramento della funzionalità e ristagno delle tossine. Il tutto va ad alterare […]

Micoterapia per gli animali



L’uso di prodotti naturali, sia per la salute dell’uomo che per quella degli animali, è in continua crescita. Studi farmacologici dimostrano infatti che se un prodotto è utilizzato per l’uomo può essere altrettanto adatto per gli animali, che da sempre sono grandi amici del “naturale”… Si pensi che le prime erbe indicate per trattare le malattie degli esseri umani sono state individuate migliaia di anni fa proprio osservando come gli animali curavano i propri disturbi. Oggi, molti proprietari di animali, sia da allevamento che da compagnia, si rivolgono ai veterinari “olistici” – cioè esperti in medicine naturali – poiché essi conoscono l’impiego di erbe, rimedi omeopatici, oli essenziali ecc. e adottano tecniche quali agopuntura e massaggio per il benessere dei nostri piccoli, grandi amici. Occorre poi ricordare che l’uso delle terapie complementari permette di curare gli animali non solo sul piano fisico, ma anche su quello psichico, emozionale ed energetico. È ormai da molti anni che in Medicina Veterinaria, accanto all’allopatia coesistono diverse discipline mediche definite comunemente ‘non convenzionali’, ‘complementari’, ‘alternative’, ‘energetiche’, ‘naturali’. Si tratta di medicine ‘altre’ che, analogamente a quanto avviene nella sanità per l’uomo, integrano e potenziano la veterinaria convenzionale. Queste discipline mediche si differenziano dall’allopatia per alcuni importanti aspetti. L’allopatia, che pure ha tantissimi e riconosciuti meriti, ha sviluppato un approccio analitico – meccanicistico della medicina che ha indotto ad uno studio frammentario ed ultraspecialistico del corpo. Ne è derivato un modello terapeutico il cui effetto specifico è mirato solo su un particolare organo bersaglio, quello ‘malato’, quasi esistesse al di fuori dell’intero organismo, con scarsa o nulla considerazione per i fattori ambientali esterni o per i fattori psico – comportamentali del soggetto. Le medicine non convenzionali (MNC), invece, hanno un approccio di tipo relativistico – energetico che permette uno studio integrato ed olistico (dal greco […]

Fitoterapia e medicine non convenzionali in veterinaria



L’apparato digerente di cani e gatti e’ piu’ corto rispetto all’uomo (circa la metà) il cibo viene assimilato ed elaborato in modo diverso dall’uomo, l’ acidità gastrica e’ in grado di combattere i batteri presenti nel cibo. Questo è il motivo per cui sono meno suscettibili ad intossicazione da Escherichia coli, Salmonella ecc. Come regola generale, un cane attivo normale richiede un pasto giornaliero di circa il 2% del suo peso corporeo. Un cane molto attivo può richiedere circa il 3% del suo peso corporeo al giorno. I cuccioli possono utilizzare fino al 5% del loro peso corporeo in crescita. In natura, gli animali sanno cercare quei cibi che soddisfano le loro esigenze nutrizionali. Ad esempio i lupi prima di mangiare il muscolo o osso, mangiano il contenuto dello stomaco, il fegato, pancreas e intestino, tessuti ricchi di enzimi fondamentali per la digestione. I Cuccioli del Lupo sono svezzati e mantenuti dal cibo rigurgitato contenete gli enzimi digestivi. L’integrazione con enzimi digestivi trova indicazione per quei soggetti che hanno difficoltà digestive per un esaurimento pancreatico. Un alimento cotto provoca la moltiplicazione quasi immediata dei globuli bianchi che, come è noto, servono a difenderci da corpi estranei e dannosi, soprattutto di natura microbica, mentre l’alimento crudo non la provoca mai. Esiste, insomma, nell’ organismo una sorta di automatismo fisiologico in virtù del quale l’alimento cotto è considerato come un aggressore. Le difese leucocitarie, sollecitate diverse volte al giorno finiscono inevitabilmente con l’indebolirsi con maggiore vulnerabilità alle infezioni. L’organismo animale è in grado di utilizzare anche il cibo cotto ma è costretto a trasformare un cibo morto in materia vivente con un dispendio notevole di energie vitali sottraendole all’economia delle difese immunitarie. Il trattamento termico, modifica o distrugge molte sostanze nutritive importanti – fino al 100% la perdita di alcune vitamine, fino […]

Alimentazione: CIBO CRUDO O COTTO ?