Archivi giornalieri: 20 maggio 2017


Il comportamento dell’animale ti aiuta a scegliere il rimedio Per scegliere il rimedio floreale più indicato per il nostro animale domestico è importante riuscire a individuare i disagi che lo fanno soffrire, Solo osservando il nostro amico “dal di fuori”, come uno spettatore non coinvolto emotiva- mente, possiamo fare una buona diagnosi e quindi trovare la terapia migliore L’uso dei fiori di Bach Il rimedio floreale che si trova in commercio non va utilizzato così come si trova, ma va diluito: in un flacone da 30 ml si deve versare acqua minerale naturale, quindi aggiungere 2 gocce del rimedio prescelto. Nel caso si debbano utilizzare più rimedi contemporaneamente, il quantitativo delle gocce è sempre di 2 per ogni fiore. Alla preparazione così ottenuta unire un cucchiaino di brandy o di aceto di mele come conservante. Posologia la posologia è la stessa, sia che si tratti di cuccioli o di adulti, di cani o di gatti (o di persone): • 4 gocce, 3 o 4 volte al dì direttamente in bocca o nell’acqua dello ciotola. Se si danno direttamente in bocca all’animale, bisogna sollevare leggermente la testa, fare pressione con le dito sugli angoli della bocca in modo che la apra, quindi porre le gocce sopra la lingua. Se l’animale lecca la pipetta contagocce o comunque la imbratta con la saliva, è necessario sciacquarla bene sotto l’acqua freddo prima di riporla nel flacone. IL PRONTO SOCCORSO CON I FIORI DI BACH ESTRATTO UNIVERSALE® Macerato Floreale cli IMPATIENS, CLEMATIS, ROCK ROSE, CHERRY PLUM, STAR OF BETHLEHEM Indicazioni: I cinque fiori che lo compongono possono essere considerati come le dita che formano la mano Ecco perché l’EU viene considerato come un unico fiore che agisce in prevalenza sugli squilibri emozionali che compaiono nell’emergenza. Per impazienza, irritabilità, agitazione spesso accompagnate da tensione, per stati […]

I Fiori di Bach applicati alla cura dei nostri animali ...